Cronaca

Turchia: strage Ankara, governo punta dito contro il Pkk

(AGI) - Istanbul 17 feb - Il portavoce del governo Numan Kurtulmus, ha rilasciato una dichiarazione in seguito all'attentato ad Ankara nel quale allude al partito curdo dei lavoratori (Pkk), come possibile autore dell'attentato.
"Faccio appello agli amici della Turchia perche' nella lotta globale al terrorismo non facciano distinzioni". Con queste parole il portavoce del governo ha alluso alle recenti polemiche con Usa e Russia, che considerano i curdi siriani del Pyd come alleati, mentre per Ankara li considera la costola siriana del Pkk,organizzazione attiva nel sud est del Paese, con la quale Ankara e' in guerra dal 1984.L'esercito di Ankara ha bersagliato alcune postazioni del Pyd negli ultimi 4 giorni,per arrestarne l'avanzata in territorio siriano a pochi chilometri dal confine turco, in seguito ai bombardamenti russi nella provincia di Azaz. (AGI)
.


17 febbraio 2016 ©