Cronaca

Rebibbia, preso il secondo evaso

Roma - E' finita questa mattina alle 5,30 la fuga del secondo evaso dal carcere di Rebibbia. I carabinieri del comando provinciale di Roma hanno catturato Mihai Florin Diaconescu, con precedenti per rapina e ricettazione. Il fuggiasco si nascondeva  a Tivoli Terme, ed era evaso insieme a un connazionale alcuni giorni fa dal carcere di Rebibbia. E' stato fermato ad un controllo dei carabinieri e ha tentato di scappare ma è stato subito bloccato.

Ieri sera, invece, si è costituto alla stazione dei carabinieri di Tivoli l'altro romeno evaso, Catalin Ciobanu, che proprio due giorni fa sarebbe dovuto comparire come imputato in un processo per sequestro di persona e morte come conseguenza di altro reato in relazione al decesso di un commerciante egiziano prelevato da casa e stroncato da un infarto.

Sull'evasione dei due detenuti la Procura di Roma aveva aperto un'inchiesta e anche il Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria aveva avviato una serie di accertamenti.

Fuggiti nel più classico dei modi, calandosi dalla finestra 

"Ho parlato poco fa con Catalin Ciobanu, era mortificato e avvilito. Si è costituito perché ha capito di aver sbagliato e di aver fatto una sciocchezza scappando dal carcere di Rebibbia", ha detto l'avvocato Andrea Palmiero, difensore del ragazzo.

 

 

Proprio il difensore nei giorni scorsi aveva lanciato un invito a Ciobanu affinché si consegnasse alle forze di polizia: "Il processo che lo riguarda non è affatto compromesso. Abbiamo le carte in regola per provare la sua innocenza".(AGI) 


18 febbraio 2016 ©