Cronaca

Caso Loris: nonno indagato per omicidio

Ragusa - L'avvocato di Andrea Stival, Francesco Biazzo, sostiene di non avere ancora notizia ma il procuratore Carmelo Petralia conferma "Atto dovuto, Andrea Stival è indagato". Veronica Panarello nel corso della perizia psichiatrica a Catania, ha chiamato in correità per l'omicidio e l'occultamento di cadavere del figlio Loris, il suocero Andrea che riferisce essere stato suo amante. "Non ho personalmente conferme, ma se ci fosse questo nuovo provvedimento, dico solo che abbiamo piena fiducia nel lavoro degli inquirenti", aggiunge l'avvocato Biazzo. Oggi l'avvocato Francesco Villardita, legale di Veronica Panarello, ha incontrato la donna in carcere a Catania. "Un normale colloquio" dice Villardita, che su Andrea Stival commenta: "Non mi sorprende se lo hanno iscritto, io ovviamente non ho notizie ufficiali ma l'azione penale è obbligatoria a notizia criminis".(AGI)


17 febbraio 2016 ©
16/02/2016 22:45

Palermo - "Non ho ucciso Loris, lui era una parte di me. Sono pronto a confrontarmi con Veronica in carcere". Lo ha detto Andrea Stival, il nonno di Loris, il bambino ucciso a Santa Croce Camerina il 29 novembre 2014, in una intervista a Porta a Porta. Per il delitto e' stata arrestata la madre Veronica Panarello che recentemente davanti ai periti ha accusato l'uomo di essere stato il suo amante e di avere ucciso il bimbo per tenere nascosta la relazione. Andrea Stival si e' detto pronto a presentare denuncia per calunnia. (AGI)

11/02/2016 23:59

Ragusa - "Ho avuto una storia con Andrea Stival, e'stato lui ad aver strangolato Loris con un cavo elettrico". Cambia versione Veronica Panarello, la donna accusata di avere ucciso suo figlio Loris il 29 novembre 2014. Le nuove dichiarazioni, lunedi', nel corso della 'seduta' prevista nel carcere di piazza Lanza a Catania per la definizione della perizia psichiatrica. Domani il professor Catanesi, il perito del Gup trasmettera'  al Gup stesso, Andrea Reale le nuove dichiarazioni. Il Gup poi decidera' se sara'  il caso o meno che Veronica venga risentita dagli inquirenti.

"Andrea, il padre di Davide Stival, nonno di Loris non ha alcuna responsabilità in questa storia - commenta Francesco Biazzo, avvocato di Andrea Stival -; le telecamere in questa vicenda hanno detto tutto, scandagliando ogni secondo di quei giorni. E' l'ennesima dichiarazione che a livello processuale e'destituita di qualunque fondamento. Andrea non e'stato mai coinvolto e la sua posizione e'stata gia'vagliata in tutti i modi". Il nonno e'stato gia' ammesso come parte civile al processo. "Non c'e' alcuna immagine che ritragga il signor Andrea Stival entrare o uscire da quella casa. Anche le immagini dei tragitti dell'auto non hanno dato alcun elemento. A livello processuale - conclude Biazzo - è già emerso tutto". (AGI)

21/12/2015 17:20

Ragusa - "Vorrei restare a Barcellona Pozzo di Gotto, non voglio tornare al carcere di Agrigento". Ha detto cosi' Veronica Panarello nel corso dell'udienza davanti al Gup Andrea Reale. Per lei il Gup ha disposto, su richiesta del carcere di Agrigento, un mese di osservazione psichiatrica nella ex struttura psichiatrica giudiziaria di Barcellona Pozzo di Gotto. Oltre alle nomine e ai giuramenti di periti e consulenti di parte che dovranno effettuare la perizia psichiatrica sulla donna, il Pm Marco Rota e l'avvocato Francesco Biazzo Andrea Stival si sono riservati la nomina di consulenti di parte sino all'inizio delle operazioni peritali dell'11 gennaio 2016. L'udienza per il deposito della perizia e'stata fissata per il 17 marzo. (AGI)

(21 dicembre 2015)