Cronaca

Raid su Mosul, in cenere banca 'califfato' e il suo tesoro

AGI) - Baghdad, 15 feb. - Gli aerei della coalizione
internazionale anti-Isis guidata dagli Usa anno bombardato
nel fine settimana quattro banche di Mosul, roccaforte dello
Stato islamico (Is) in Iraq. Tre banche erano vuote, mentre Rasheed Bank custodiva almeno 25 miliardi di dinari iracheni (circa 22 milioni di dollari): fondi a disposizione al gruppo jihadista che sono andati in fumo.
Lo riferisce l'agenzia di stampa irachena Nrn, precisando che i raid hanno colpito la filiale della Banca centrale irachena vicino al palazzo della provincia di Ninive; la filiale di Rasheed Bank in via Aldoasih; e la banca Abu Tammam nel quartiere orientale Aldgoat; infine al Aqatare Bank nel quartiere al Faisaliah, nella parte est.
Sempre nel fine settimana, gli aerei della coalizione avrebbero bombardato diversi edifici governativi utilizzati in passato dai membri dello Stato islamico, ma abbandonati da tempo nel timore di raid aerei. Secondo l'agenzia di stampa il raid ha inflitto ingenti danni materiali ai negozi e alle banche, ma non ha causato vittime tra i civili
.


15 febbraio 2016 ©