Cronaca

Salvini a Cagliari, tensione tra polizia e antifascisti

Cagliari - Tensione, lanci di uova e fumogeni a Cagliari tra le forze dell'ordine e i manifestanti del corteo organizzato dal comitato antifascista di Cagliari contro la visita in città del leader della Lega Matteo Salvini per inaugurare una sede del movimento 'Noi con Salvini'. Sono volate uova con vernice rossa e le transenne sono state strattonate prima di una carica di alleggerimento con cui gli agenti hanno disperso i manifestanti. Dopo la tensione e la fuga, un gruppo di contestatori si è riavvicinato al blocco ma il corteo si è concluso senza altri incidenti. Fumogeni e slogan contro Lega, razzismo e fascismo hanno scandito il corteo, cui hanno partecipato circa 200 persone, tra cui molti studenti.  Dopo aver acceso un paio di fumogeni, i contestatori hanno scandito slogan sotto lo stretto controllo di un imponente schieramento di polizia. Gli agenti, tutti in assetto antisommossa, si sono posizionati dietro e davanti al cordone formato dai cinque blindati che bloccava l'accesso alla sede leghista.

Prima della manifestazione gli agenti della Squadra volante a Cagliari hanno fermato due uomini, di 30 e 40 anni, che avevano un mazza ferrata, bandiere con aste in metallo, fumogeni e due striscioni di protesta rinforzati con pannelli in plastica in un furgone. Sequestrate anche alcune cassette di arance che si sospetta potessero essere impiegate come 'armi' durante la contestazione. Una pattuglia delle Volanti aveva notato i due sul furgone stamane, prima dell'inizio del corteo - che ha visto la partecipazionhe anche degli studenti - alla fine di via Porcell, all'ingresso del quartiere Castello. 
 (AGI)


11 febbraio 2016 ©