Cronaca

Dà fuoco alla compagna incinta, "ero geloso"

01/02/2016 16:40

Napoli - Dramma a Pozzuoli, nel Napoletano, dove un uomo di 40 anni ha quasi ucciso la compagna incinta all'ottavo mese, dandole fuoco durante una lite. La donna, un'estetista di 38 anni, e' ora ricoverata in gravissime condizioni, con ustioni sul 50% del corpo, soprattutto al tronco e al viso. I medici sono riusciti a far nascere il bambino prematuramente: pesa 2,2 chili ed e' in condizioni discrete.

La dinamica - L'uomo, figlio di imprenditori nel settore della ristoranzione, ha litigato con la compagna. A un certo punto ha preso una bottiglia d'alcol, l'ha rovesciata sui suoi vestiti e le ha dato fuoco. Quindi è fuggito in auto. Un passante ha allertato il 112 e ha prestato i primi soccorsi. La 38enne è stata trasportata d'urgenza al Centro grandi ustionati dell'ospedale Cardarelli

L'uomo, intanto, in auto ha raggiunto Formia, nel basso Lazio, ma e' stato coinvolto in un incidente stradale e, fermato dai carabinieri, ha confessato. "Ero geloso", ha detto. Pietropaolo si trova nel carcere di Cassino, dopo un lungo interrogatorio con il pm nella caserma dei carabinieri. L'uomo sara' incriminato per tentato omicidio aggravato. (AGI)


01 febbraio 2016 ©