Cronaca

Licenziati a Sanremo i primi 4 assenteisti

19/01/2016 19:08

Sanremo - "Abbiamo firmato i primi quattro provvedimenti di licenziamento. Altri ci saranno nei prossimi giorni". Lo ha reso noto il sindaco di Sanremo Alberto Biancheri. I dipendenti erano coinvolti nell'inchiesta sull'assenteismo scattata il 22 ottobre che ha portato a 35 arresti, 8 obblighi di firma e 75 persone. Gli indagati sono accusati a vario titolo di truffa aggravata nei confronti dello stato e falso in atto pubblico.

L'inchiesta era partita il 22 ottobre scorso dalla procura di Imperia su segnalazione dell'ex sindaco di Sanremo Maurizio Zoccarato. C'era chi timbrava il cartellino in mutande e ciabatte e poi tornava a casa, chi andava a fare gite in canoa e chi al lavoro non ci andava proprio. Inchiesta che ha portato a 35 arresti, otto obblighi di firma e 71 denunce a piede libero tra i dipendenti dell comune di Sanremo. E cosi' era scattato il blitz della Guardia di Finanza, arrivata a perquisire Palazzo Bellevue, sede del Comune, e in altri uffici distaccati. I finanzieri avevano installato alcune videocamere di sorveglianza per controllare i movimenti dei dipendenti. E' stato quindi accertato che molti lavoratori timbravano il cartellino e poi se ne andavano. Altri si facevano timbrare da altri colleghi per coprire ritardi o uscite anticipate. Altri 82 sono invece colpevoli di reati di minore gravita. gli assenteisti, tra dipendenti e funzionari, erano 196, cioe' oltre il 70% tra le 272 persone controllate. L'indagine e' coordinata dal sostituto procuratore della Repubblica di Imperia, Maria Paola Marrali. (AGI)

(19 gennaio 2016)