Cronaca

Firenze, interrogato il fidanzato dell'americana strangolata

Firenze - Si chiamava Ashley Olsen la donna, originaria della Florida, trovata morta nel pomeriggio di ieri nella sua abitazione in via Santa Monaca, nel centro storico di Firenze.

La donna è stata uccisa, probabilmente per strangolamento. A stabilirlo è stato il medico legale. 
Il corpo della vittima è stato portato all'obitorio, perchè venga poi effettuata l'autopsia, intorno alle 20,30. E' stato aperto, contro ignoti, un fascicolo per omicidio. Sul posto, la via è stata transennata dalla Polizia, è poi giunta la Polizia postale che effettuerà rilievi sui cellulari e sui computer delle vittima. 

A dare l'allarme alla Questura e al 118 è stato il fidanzato F.F., un pittore fiorentino, che da giorni, dopo un litigio, non riusciva a mettersi in contatto con lei. A quel punto ha chiamato la proprietaria dell'appartamento che ha aperto, trovando la donna riversa sul letto con ecchimosi e graffi sul collo. 

Prorio il fidanzato ed alcuni amici americani della giovane sono stati trasferiti in questura per essere interrogati. Al momento non risulta esserci alcun indagato, nonostante sul corpo del fidanzato siano stati evidenziati alcuni graffi. L'uomo è stato ascoltato dagli inquirenti per tutta la notte. 

(10 gennaio 2016)