Cronaca

Choc a Colonia, a Capodanno violenze immigrati su 80 donne

05/01/2016 11:36

Londra - Capodanno choc a Colonia. Il sindaco della citta' settentrionale della Germania ha convocato i vertici della polizia dopo le notizie di aggressioni, anche a sfondo sessuale, subite da 80 donne e in cui sarebbero coinvolti circa 1.000 uomini. Secondo il capo della polizia Wolfgang Albers, citato dalla Bbc, gli aggressori, ubriachi, erano all'apparenza arabi o nord-africani. Le aggressioni si sono verificate nella zona tra la stazione centrale e il maestoso duomo gotico. Gran parte dei reati denunciati alla polizia erano rapine, ma anche molestie, palpeggiamenti, e almeno uno stupro. Anche una volontaria della polizia ha subito molestie sessuali. Secondo i media locali la polizia e' preoccupata del fatto che le violenze siano state organizzate: branchi di uomini ubriachi a caccia di donne in un'area gia' normalmente a rischio furti e borseggi, tanto che Albers ha parlato di "una dimensione di reato completamente nuova", lanciando un allarme in vista degli eventi di carnevale previsti tra il 4 e il 10 febbraio, durante i quali notoriamente si versano fiumi di alcol. Il numero delle aggressioni e' stato forse ancora superiore, perche' si teme che molte donne non abbiano denunciato le violenze. 

 E' qualcosa di "mostruoso", ha commentato il sindaco Henriette Reker, che fu accoltellata a ottobre durante la campagna elettorale prima della sua elezione. "Sono attacchi intollerabili, tutti i responsabili devono essere portati davanti alla giustizia", ha scritto il ministro della Giustizia tedesco Heiko Maas in un tweet. Secondo il portale di informazione Koelner Stadt-Anzeiger, i responsabili delle aggressioni sono gia' conosciuti dalla polizia, proprio a causa dei frequenti furti che si verificano nella zona intorno alla stazione centrale. Uno dei poliziotti in servizio nella zona ha detto al portale Express di aver fermato 8 persone: "Erano richiedenti asilo", ha specificato. Episodi analoghi si sono verificati anche ad Amburgo, nella chiassosa via Reeperbhan, nel quartiere a luci rosse di St.Pauli, e a Stoccarda. (AGI)

(5 gennaio 2016)
.