Cronaca

Migliora qualità dell'aria a Milano, ma Pm10 ancora oltre limiti

Milano - La qualita' dell'aria migliora a Milano nell'ultimo giorno di blocco del traffico predisposto dalla giunta Pisapia, ma il dato del Pm10 rimane di poco sopra i limiti, per il 36mo giorno consecutivo e il 101mo nel 2015. Secondo i dati diffusi dall'Arpa a Milano il Pm10 registrato ieri oscilla dai 45 microgrammi per metro cubo (stazione Verziere), ai 51 di Senato fino ai 59 di Citta' Studi, contro un dato del 29 dicembre compreso tra i 75 e gli 83 microgrammi; il valore limite e' stabilito a 50. Secondo l'Arpa il miglioramento e' frutto dell'ingresso di aria fredda nella regione, che ha contribuito a un parziale rimescolamento dell'aria. Nel resto della Lombardia sono sopra la soglia Pavia (61), Como (54), Sondrio (54) e Lodi (53), sotto tutti gli altri capoluoghi, Oggi e domani la situazione dovrebbe rimanere stazionaria, con passaggi nuovolosi anche estesi, assenza di precipitazioni e venti deboli. Sabato invece e' previsto il transito di una perturbazione atlantica con possibili precipitazioni deboli e nevischio sotto i 500 metri di quota.

ROMA - Dopo le due giornate di targhe alterne, circolazione Tornata nella norma ieri nella Capitale con divieto soltanto per i veicoli piu' inquinanti. Secondo i dati dell'Arpa Lazio, il livello di polveri sottili ha superato la soglia di guardia in 10 centraline su 13. A fronte di un valore limite di 50 microgrammi per metro cubo, si sono registrati valori di 99 a Cinecitta', 84 a Tiburtina, 71 a Preneste, 66 a Magna Grecia, 65 a Cavaliere, 62 a Francia, 60 a Bufalotta e a Cipro, 56 ad Arenula e Villa Ada. L'unica centralina scesa al limite consentito e' quella di Fermi a 50. Bassi i livelli soltanto a Malagrotta con 48 e Guido con 33. Il massimo delle giornate di sforamento si riscontra a Cinecitta', dove nel 2015 si sono registrati 64 giorni sopra i limiti, rispetto a un tetto massimo di 35 previsto dalla legge. (AGI)